Asia/POLITICA di

Dal viaggio in America Latina al nuovo accordo dei Brics: la Russia tra una più consolidata politica estera e la creazione di un nuovo hub finanziario.

Il vecchio mondo bipolare sembra aver voltato pagina ma lo strascico di rivalità è tutt’altro che passato di moda: solo si sono modificate le modalità di confronto. Il viaggio di Putin effettuato in America Latina aveva come obiettivo nuove e più proficue relazioni politico commerciali con i Paesi oggetto di visita. Il messaggio ufficiale era quello di stabilire una linea promessa di alleanze. Quello indiretto poteva leggersi in due maniere: da un lato Putin arrivava oltreoceano per andare a stringere le mani ai vicini di casa degli statunitensi; dall’altro si trattava di un invito di più larga portata, per stimolare altri possibili partner ad entrare in un nuovo e diverso sistema di coalizioni politiche ed economiche tese a creare un sistema alternativo di preferenze e scambi commerciali.

Siamo onesti: il problema ucraino è qualcosa di politicamente molto fastidioso e la portata di questa nuova crisi a cavallo tra Russia e Stati Uniti è ampia ed ha influenze in molti settori. La Russia, così come tutti gli altri attori coinvolti loro malgrado deve prenderne atto. Questo rallentamento che Putin ha subito ad occidente ha però i suoi risvolti dall’altra parte del mondo: la visita presso numerosi Paesi latinoamericani; il ritorno di un presidente Russo in Nicaragua; il taglio di una  fetta enorme del debito cubano (debito che con l’attuale trend Cuba non sarebbe comunque stata in grado di saldare) con la prospettiva di rinsaldare la vecchia alleanza; nuove intese con il governo argentino sul fronte dei prestiti e degli investimenti anche e soprattutto sul nucleare; una tappa brasiliana che ha rivelato possibili accordi futuri nel settore militare, della collaborazione per lo sfruttamento del petrolio e, cosa più importante un positivo atteggiamento di fiducia nell’inaugurazione di proficui rapporti con il Cremlino. Insomma, la nazionale russa non avrà giocato la finale dei mondiali di calcio ma il suo presidente è tornato a casa soddisfatto della sua trasferta. Soddisfatto poi di un’ulteriore ma altrettanto significativo appoggio politico. Si perchè la sua visita ha raccolto consenso, da parte di alcuni dei probabili futuri partner di questa ritrovata alleanza russa, per quanto riguarda la questione ucraina. In breve, Putin offre aiuto economico a nazioni che geograficamente o economicamente (vedi l’Argentina) sono stretti nell’abbraccio di un ingombrante vicino (gli Stati Uniti) che a torto o a ragione li considera suoi condomini, con tutto quello che ne consegue. In cambio (e questo è solo uno dei successi attualmente riscontrabili), alcuni di questi Paesi considerano l’opzione di appoggiare politicamente il presidente russo in quello che si prospetta un lungo autunno.

Condizione:
Nuovo con scatola: Oggetto nuovo, non usato e non indossato, nella confezione originale (scatola o borsa) e/o con ... Maggiori informazionisulla condizione
Brand: London Brogues
Lining: Leather Product Line: Curtis Derby
Fastening: Lace Up Style: Shoes
Sole: Rubber MPN: CURTIS DERBY
Colour: Navy Tan Gender: Mens
Main Colour: Blue Upper Material: Leather
Shoe Size: 9 UK EAN: 5060460505854

Ed è proprio nel cortile di casa degli Stati Uniti che Putin ha segnato un importante punto. A Fortaleza la sfida è stata delle più importanti: l’ufficializzazione della creazione di un fondo monetario alternativo (CRA, Accordo di Riserva Contingente) e di una nuova banca di sviluppo. L’obiettivo è scalzare l’egemonia del dollaro e promuovere progetti nel continente africano, dando allo stesso tempo un’alternativa alla Banca Mondiale ed al Fondo Monetario Internazionale e sviluppando i propri settori produttivi interni, che diverrebbero meno esposti alle turbolenze finanziarie internazionali. Data la proporzione rilevante della popolazione dei BRICS sul totale mondiale e del PIL realizzato dallo stesso gruppo sul totale del Prodotto mondale, la nuova forza di questo accordo sta non solo nella sottrazione di spazio geografico agli ormai già stabiliti hubs economici e finanziari “occidentali”, che si vedrebbero mancare di importanti mercati e spazi di espansione economica, ma alla preparazione di un nuovo blocco di alleanze che assumerà con ogni probabilità il ruolo di frangiflutti e di strategica alleanza al tempo stesso.

London Brogues CURTIS Derby da da da Uomo Navy Tan Scarpe Di Pelle - 9 UK c34912

Ben 4 mesi di combattimenti senza tregua e i peshmerga siriani sono riusciti a liberare Kobane da terroristi dell’ISIS. Era dal 16 settembre  scorso che la città resisteva all’assedio dei jihadisti sunniti. Lo ha riferito il 27 gennaio scorso l’Osservatorio Siriano per i Diritti Umani, il quale ha precisato che i resistenti curdi ormai hanno liberato quasi l’intera area della città curda di Kobane ai confini con la Turchia.

Proprio nel Kurdistan turco numerose sono state le  manifestazioni di festa alla diffusione della notizia. In migliaia hanno riempito le piazze con canti e balli, in uno spirito di grande appartenenza alla causa della lotta allo Stato Islamico e alla resistenza eroica dei combattenti peshmerga.

Scarpe DA UOMO 6,5 MELLA DI (EU 40,5) Elegante BROWN IN PELLE LUCIDA BZ24-C,Scarpe da uomo DI MELLA 8,5 (EU 42,5) Mocassini BROWN IN PELLE LUCIDA BZ29-C,Pampa Hi Org TC-U BLK/BLK Taglia 41,Manz scarpe uomo pantofola in pelle scarpe business BELLO PELLE CERVO,Scarpe DA UOMO 6,5 MELLA DI (EU 40,5) Deserto Stivali in pelle scamosciata blu BZ09-B,Francesina Uomo J.b.willis 850-17 Primavera/Estate,"da Uomo Clarks'S arrotondati toe Lacci Scarpe Formale-Grimsby Craft,Da Uomo Marrone Pelle Stringati loaks secondi-AUSTIN,Da Uomo Anatomica GEL Torres 828226 COGNAC TOAST Pelle Mocassini Moccasin Scarpe,ECCO Uomo Jared Modern Tie Oxford- Pick SZ/Color.,Da Uomo Anatomica & Co Formali Scarpe in cuoio etichetta-Annapolis,SWIMS Stride Single Band Loafer in Posedion/Navy, Size 11,NIke da donna libera RN Flyknit Running Scarpe da ginnastica Motion 834585 402 Scarpe Da Ginnastica Scarpe,Vans Sk8 Hi MTE Unisex Calzature Scarpa-Dry Rosa Marshmallow Tutte le Taglie,2018 Anta KT3 LIGHTER EDITION basketball Scarpe scarpe da ginnastica Klay Thompson WarriorsADIDAS Unisex Adulti'S alphabounce 9.5 Scarpe Da Corsa Beyond UK,Scarpa da Ginnastica Tennis Balls Wilson,CHURCH'S PALLO Nappa Mocassini Mocassini Nero EU 42 F,Skechers Equalizer 2.0-Settle the Scor, Scarpe Sportive Outdoor Uomo, Blu,,Jomos City Sport 5, Scarpe stringate uomo, Nero (Schwarz (schwarz)), 42 42,Uomo Ewing Athletics Patrick Ewing Patriot USA Edition 33 HI Navy / Rosso /GumNew Balance 574 574PB Made in USA Uomo "Tall Tales Pack" Paul Bunyan Shoes 10.5,ECCO Uomo Biarritz Modern Chukka Dress Boot, Rust, 43 EU/ 9-9.5 M US New in Box,New Balance 300 CT300SLB Made in England UK Uomo’s Retro Trainers Shoes NEW US 10,Air Jordan 5 Retro bianca varsity Rosso Navy Size 10 Uomo basketball scarpe da ginnastica,Nike Free Inneva Woven Tech SP Sea Glass bianca SZ 8 // Donna 9.5 (705797-008),Uomo Clarks Originals Desert Peak 26138267 Beeswax Leather 100% Authentic New,Uomo ALLEN EDMONDS Oxford Shoes 9 D Mcgregor in Chocolate Brown Longwing Wingtip,Jordan Air Jordan Future Phantom/Phantom-Sail-bianca (656503 002),AH8525-200 Nike Uomo Air Footscape Utility Dm Medium Olive Dark Stucco

Alcune conseguenze sono già tangibili in seguito alla liberazione di Kobane. In primo luogo, la grande attenzione mediatica che giustamente si è guadagnato l’intero popolo curdo tramite i suoi combattenti nelle fila della Resistenza. Un umore gelido soffia da Ankara e gli eventi  non smuovono affatto il suo leader. Erdogan lo ha dichiarato senza mandarle a dire, “non c’è nulla da festeggiare!”.

La prospettiva del Grande Kurdistan, il tanto agognato stato curdo che s’andrebbe a estendere tra Turchia, Siria, Irak e Iran rimane improponibile per Erdogan. “chi costruirà adesso le città distrutte?” ha domandato sarcastico riferendosi ai bombardamenti delle truppe americane che hanno aiutato i combattenti curdi sul territorio. Kobane è una città che conta circa 45mila abitanti.Eppure, gli strike americani hanno colpito più duro qui che a Raqqa, dove si ritiene che abbia passato molto tempo anche lo stesso capo di IS, Abu Bakr Al Baghdadi.In molte giornate di bombardamenti, Kobane è stato addirittura l’unico bersaglio degli aerei della coalizione.

D’altronde, il contributo turco alla lotta è stato unicamente quello di far passare i peshmerga curdi lasciando il confine aperto a seguito delle pressioni inderogabili della comunità internazionale. Erdogan sogna la caduta di Bashar Al Assad in Siria per espandere la sua influenza con un governo filoislamico che bloccherebbe ogni possibilità ai curdi di costituirsi a Stato. Fa pensare la notizia confermata dall’intelligence turca che parla di numerose cellule jihadiste “dormienti” in Turchia. Fanno pensare anche i movimenti quasi indisturbati di profughi siriani che dai confini turchi, attraversano il paese senza quasi venire intercettati giungendo numerosi nei Balcani.

Eppure, forse la considerazione più pregnante da portare sul tavolo della strategia nella lotta al Califfato sta in quella locuzione inglese del “boots on the ground” perché è esattamente quello che hanno fatto i peshmerga siriani del YPG (Foze di Difesa del Popolo): combattere per una porta, un vicolo, una piazza, una città. La resistenza dei curdi, non finisce a Kobane.